Archive for the 'news' Category

Page 2 of 2

Le persone di Arrakis

Leonardo Marzagalia
Xinarca

Ho creato la pagina sulle PERSONE che hanno partecipato alla realizzazione di Arrakis.
Per ora sono presenti le presentazioni di Leonardo Marzagalia e Xinarca, i due musicisti di Arrakis.
Con qualche curiosità.
Pian piano aggiornerò la pagina anche con le altre persone del progetto.

12 Giugno 2008

Internet, 12 e 13 Giugno 2008
Un segnale di origine VH5N1 sta oscurando da oramai due giorni una serie di blog italiani per trasmettere ARRAKIS. Documentario poetico di tributo ai luoghi e alle vittime del progresso industriale italiano.

La prima proiezione pubblica di Arrakis è avvenuta su Internet, attraverso un vero e proprio Evento sulla Rete che ho organizzato con l’aiuto determinante di decine di blogger che hanno creduto nella bontà del progetto.
Tutto è accaduto il 12 giugno 2008. Alla mezzanotte di quel Giovedi una ventina di blog sono stati completamente oscurati in maniera simultanea e automatizzata: è servito semplicemente che i blogger partecipanti caricassero per tempo sui loro siti un timer invisibile, una sorta di bomba informatica ad orologeria che ho chiesto di programmare a Giovanni Urbano, un bravo ingegnere informatico conosciuto su Internet e coinvolto in questo esperimento comunicativo.

Allo scoccare della mezzanotte di quel giovedi il timer invisibile ha attivato l’oscuramento, facendo calare sui blog una pagina completamente nera. Sulla pagina di oscuramento c’era Arrakis in prima visione assoluta, una chatline condivisa per commentare il documentario e la lista dei blog partecipanti, così che fosse chiaro che quella era un’azione di protesta collettiva.

Quel giorno si è creata un po’ di maretta sulla rete, Arrakis ha raggiunto anche alcuni media nazionali ma il fatto più gratificante è stato che l’ondata di oscuramenti ha contagiato molte persone. A fine giornata centinaia erano i messaggi lasciati sulla chatline e il numero dei blog oscurati era raddoppiato.

Si era innescato un meccanismo virale: tutti volevano oscurarsi per Arrakis e alla fine si era oscurato pure un forum online di discussione.

C’era molto entusiasmo e così abbiamo deciso di resistere per una seconda e non prevista giornata di oscuramento.

Così la sera di quel giovedi 12 Giugno un’idea si è fatta largo nella mia testa: alle 22:30 ho chiamato Silvestro Capelli, gli ho spiegato cosa stava accadendo e gli ho chiesto di venire da me l’indomani perchè avremmo improvvisato una diretta video in streaming sui blog oscurati.

L’ospite della diretta ovviamente sarebbe stato lui. Silvestro ha accettato, ben contento della proposta e così per me è iniziata una lunghissima nottata che ho passato in collegamento Skype con Kz0, un creativo che abita a Berlino: insieme abbiamo imparato a fare la diretta video su internet e abbiamo predisposto la nuova pagina di oscuramento.

Il giorno dopo la diretta è andata molto bene: l’aspetto più interessante è stata la partecipazione attiva degli spettatori che nelle due ore con Silvestro gli hanno rivolto decine di domande utilizzando la chatline.

Alla mezzanotte di Venerdi 13 Giugno 2008 tutto è magicamente svanito, tutto è tornato alla normalità, i blog oscurati hanno riacquistato la loro originale veste grafica.

Dal punto di vista dei numeri questo laboratorio provvisorio di Net.TV non è stato un clamoroso successo, in due giorni hanno aderito almeno 50 blog e qualche migliaio di persone hanno visto il documentario. Poteva andare molto meglio, ma nel suo piccolo questa iniziativa di distribuzione dal basso è stata originale, forse pionieristica.

Ha anche comunicato e rafforzato un’idea importante, quella di Evento sulla Rete: qualcosa di effimero e irripetibile che avviene proprio su Internet. Sembra un paradosso, un cortocircuito di significati, vero?

Per me è stata una esperienza rivelatrice, ho passato tutta la successiva estate con un quadernetto sempre appresso e l’ho riempito di appunti.

Sto infatti continuando a lavorare su questa idea di distribuzione. In questa fase sono alla ricerca di progetti meritevoli, indipendenti e orientati al sociale, siano essi documentari, spettacoli teatrali, reportage fotografici o esperimenti di net.art

GRAZIE A CHI HA VOLUTO CREDERCI

Il rilascio di Arrakis non sarebbe mai stato possibile senza l’aiuto di queste persone:
Giovanni Urbano (grazie per lo script, sei stato una sicurezza), Nicolò, Riccardo Scirè, Kindlerya, Davide Prato, Salvatore Ditaranto, Luca Conti, SofiaSmile, Sebastiano LoTurco, Guerrilla Radio, Simplicissimus, Giusy, Eleonora Panto’, Elena Colombo, Insonni della Ragione, Muse, Ilaria Nicosia , Francesca Grillo, Michele Colitti, Michele Carlesi, Andrea Di Muzio, Susanna.

Cosa hanno fatto queste persone?
Hanno innescato un’ondata di oscuramenti che si è poi propagata sulla rete italiana. Sono stati i primi ad essere oscurati. I primi a mettersi in gioco.

Hanno accolto un invito (nome: arrakis , pw: fase1), quindi hanno deciso di supportare totalmente (fase 2) questo progetto sperimentale di distribuzione dal basso, dando origine così a quella che verrà ricordata come la Battaglia per Arrakis, combattuta nelle giornate del 12 e 13 Giugno 2008 da una 50ina di blogger italiani.